A volte vorrei lasciarmi cullare senza pensare. Mettere il cervello in stand-by e semplicemente godere. No, non sto parlando nè di sesso n...

Il tempo corre. Il tempo corre.

Il tempo corre.

Il tempo corre.


A volte vorrei lasciarmi cullare senza pensare. Mettere il cervello in stand-by e semplicemente godere.
No, non sto parlando nè di sesso nè di "coccole". Da quel punto di vista sono felice.
Semplicemente mi chiedo perchè ancora oggi io non riesca a vivere i momenti belli con una totale felicità.
Mi sento sempre come quando ero uno scolaro, la Domenica era una tragedia perchè invece di divertirmi pensavo incessantemente al Lunedì..
La verità è che quando pensi tutto scorre più veloce e il tempo non scandisce più un ritmo logico.
Certamente questo che sto dicendo non succede sempre, vivo la serenità e l'appagamento dei piccoli momenti di vita, ma quando sto bene tutto sembra volare via così veloce che mi coglie un'inattesa e insensata angoscia.
So che questo non è un pensiero "originale" basta leggere il sabato del villaggio, anche lì c'era questa sensazione di fuggevolezza che sento mia, ma volevo sapere se anche voi la provate o se (beati voi) siete meno pensosi.
Bene ora vi lascio con qualche riga che ho scritto pensando a questo tema, io mi vergogno a chiamare queste cose "poesie" perchè non le sono, riflettono il mio sentire epidermico e non sono strutturate. 
Quindi non aggiungo altro al massimo direte voi nei commenti e io vi risponderò volentieri :)

Nell'alba del risveglio del mio cuore un grande tramonto del giorno che ho vissuto.
Rosso velo che drappeggia vivo di passione
Nero manto che lo incalza e ti addormenta.
Il tempo di un altro respiro è un battito
Il silenzio è attorno a me
L'eternità è un'utopia che si frammenta nel passo breve delle mie instabili gambe.
Intanto vivo di te e questo mi consola.
Prendi il mio tempo e giocaci come fosse argilla
Donerò a te e solo a te la chiave della mia mente
E i sogni, i nostri sogni si libreranno senza confini
Perché tu sei amore e io non fuggo.

18 comments:

  1. Non preoccuparti Still, penso che sia una componente comune a tutti essere pensierosi. Forse il trucco sta nell'assaporare i momenti che ci fanno stare bene senza pensare troppo e spegnere il cervello per non rovinare la magia e la semplicità di quei momenti.

    ReplyDelete
  2. Quando pensi il tempo scorre piu' veloce?? ...a me succede l'opposto! ...quando inizio a pensare a qualcosa... mi sembra che il tempo che quella cosa succeda... o arrivi un determinato giorno... non passi mai!!! ...mentre quando sono spensierato le giornate passano in un baleno!! (vedi vacanze, estate... e weekend!) :D

    ReplyDelete
  3. @I'msoguy, il cervello è un mistero!

    @Anonimo, più facile a dirsi che a farsi..però grazie lo stesso :)

    ReplyDelete
  4. pare che solo chi è stupido possa essere felice, quindi rassegnati... o diventa stupido! scherzi a parte: la conosco bene anch'io quella sensazione perchè "quando non ho niente di cui preoccuparmi, comincio a preoccuparmi di non preoccuparmi": chiaro?

    ReplyDelete
  5. @Carolina, ahimè abbiamo una mente molto complessa! credo che diventare stupidi non sia la nostra meta..per fortuna! :)

    ReplyDelete
  6. Azz, anch'io la domenica penso al lunedì e non me la godo mai... :/
    Però, per contro, il venerdì penso al sabato... :P
    Scherzi a parte, anch'io ho un brutto rapporto col tempo e con lo sfuggire dei momenti felici, qcuno conosce una terapia???
    Alla fine diventerò ripetitivo e noioso, ma Still, leggerti la domenica mattina è così piacevole... :)

    ReplyDelete
  7. Ebbene si...
    anche io sono del partito: "Oddio domani è già lunedì", purtroppo non ci si può fare nulla a parte assaporare e godere di ogni minuto che ci divide dal lunedì. Ho provato anche ad utilizzare dei ritardanti ma niente!....il lunedì arriva

    Quando la mente è impegnata e produce il tempo vola in un soffio, una particella di tempo...

    for you.

    ReplyDelete
  8. @Miky, ma grazie carissimo non diventi noioso..il mio ego malandato ringrazia per i complimenti :P

    @Nanà, almeno sono in buona compagnia!!

    ReplyDelete
  9. Prego, caro, continuerò a farlo allora... :)

    ReplyDelete
  10. Anche per me ai tempi della scuola era lo stesso, poi mi riducevo alla domenica pomeriggio a fare tutti i compiti quindi avevo sia l'angoscia dei compiti che quella dell'lunedì.
    Anche se non sono un critico letterario devo dire che il tuo sentire epidermico si avvicina molto alla poesia e mi piace veamente molto.

    ReplyDelete
  11. E' difficilissimo, ma all'inizio devi sforzarti di non pensare! Vedrai che dopo un pò diventa abitudine e manco ti renderai conto che vivi più serenamente! Fidati.

    ReplyDelete
  12. No, scusate, ma qui l'unico che non sorvola sono io? Cosa mi sono perso? Cioè, spiegami questo fatto che in quanto a sesso e coccole sei appagato. Cioè, hai un partner e io manco l'avevo capito? ^_^

    ReplyDelete
  13. @Loran, grazie mille :) i compiti anche io li lasciavo tutti alla Domenica!!!

    @Rano, vedrò di provarci..speriamo funzioni!!

    @Inconsapevole, uhm dici che non potrei auto-bastarmi per sesso e coccole senza un partner?! :p

    ReplyDelete
  14. Sul sesso... è possibile, sulle coccole... devi insegnarmelo per i tempi di magra :)

    ReplyDelete
  15. ...dici che il cervello è un mistero? :D ...meglio non pensarci allora! :D :D

    ReplyDelete
  16. Concordo...... meglio non pensarci troppo..... Roma1974

    ReplyDelete
  17. @Roma, più facile a dirsi che a farsi :)

    ReplyDelete
  18. io non riesco mai a vivere i momenti belli con totale "felicità",mi ci sono abituato,per quello che riguarda le piccole cose.in questo bel momento di vita affettiva personale non poter essere totalmente felice....mi pesa,ma è "colpa" mia. come al solito mi piacciono i tuoi scritti.
    lost

    ReplyDelete

E voi che ne dite?!